Porrazzito srl

Vai ai contenuti

Menu principale:

 IL SITO E' IN AGGIORNAMENTO, 
LE SEZIONI NON SONO STATE ANCORA ULTIMATE
Il rapporto sullo stato della pesca e dell’acquacoltura, pubblicato nel 2006 dalla FAO, rivela il superamento dei limiti di sostenibilità della cattura dei prodotti ittici. Conseguentemente, al fine di salvaguardare le risorse marine, la comunità europea ha avviato un processo di riduzione del numero di licenze disponibili per l’attività di pesca, incentivando nel contempo lo sviluppo dell’acquacoltura (Fondo Europeo per la pesca [FEP] sul territorio siciliano per il periodo 2007/2013) in attuazione del regolamento n. 1198 del 27 luglio 2006 del Consiglio dell’Unione Europea. L’acquacoltura, infatti, si pone quale rimedio al depauperamento delle risorse ittiche- anche dovuto all'eccessivo sforzo di pesca- perché garantisce, attraverso l'allevamento e la riproduzione di diverse specie ittiche, il fabbisogno proteico della collettività.

In tale contesto si inserisce il progetto della Porrazzito s.r.l. – unica azienda di acquicoltura della Provincia di Ragusa è tra le poche realtà italiane totalmente a ricircuitazione idrica (Recirculating Acquaculture Systems) che grazie alle eccellenti capacità imprenditoriali, si dedicherà a questo particolare ambito della zootecnia. Per raggiungere il suo ambizioso obiettivo, la società ha promosso ricerche e collaborazioni con Università ed Istituti di ricerca, al fine di sostenere attività sperimentali ed innovative su prodotti e metodologie in questo specifico settore.
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu